Salta il contenuto
Lettiera per gatti: dove posizionarla e come tenerla profumata

Lettiera per gatti: dove posizionarla e come tenerla profumata

Per un gatto c'è solo una cosa più preziosa di bocconcini prelibati e calde coperte su cui rilassarsi: una lettiera sempre perfetta!

I felini, anche quelli domestici, sono in grado di percepire gli odori con maggiore intensità rispetto agli esseri umani e sono, si sa, animali estremamente puliti per natura.

Queste caratteristiche rendono fondamentale mantenere la lettiera per gatti sempre ordinata e quanto più possibile igienica.

Un gatto che non trovi di suo gradimento la sua cassettina infatti potrebbe decidere di non utilizzarla affatto.

A lungo andare, questo potrebbe causare problemi di salute anche gravi al micio… o portare il tuo animale domestico a scegliere il tuo divano al posto della lettiera.

Come ovviare a problemi del genere?

Continua a leggere questa guida per scoprire come scegliere la lettiera per gatti più adatta alle tue necessità e alle preferenze del tuo amico peloso, dove posizionarla in casa e come tenerla sempre pulita e profumata: proprio come piace al tuo gatto!

 

Scarica la guida Abbigliamento e accessori per cani di ogni taglia

 

Come scegliere la lettiera per gatti: la cassettina

Il primo scoglio da superare è la scelta del modello di lettiera corretto per il tuo gatto.

In generale, preferisci lettiere ampie, che possano permettere all'animale di muoversi liberamente all'interno della cassetta.

Questo farà sentire il gatto padrone del suo territorio, e garantirà anche una maggiore igiene più a lungo.

Seleziona una lettiera con i bordi alti per mantenere pulito anche l'ambiente in cui sarà posizionata: questa accortezza limiterà la fuoriuscita di sabbiolina e sporcizia.

Se hai appena preso un gattino e non sai ancora quali siano le sue preferenze, il consiglio è di acquistare per prima una lettiera aperta e vedere se il micio la utilizza volentieri.

Anche se le lettiere chiuse con tettuccio, sportellino e magari con filtro anti odori sono molto funzionali e igieniche, spesso i mici molto piccoli non le trovano comode e faticano ad abituarsi ad utilizzarle.

 

Dove mettere la lettiera per gatti?

Il gatto non è solo molto pulito e attento all'igiene, ma anche un animale domestico amante della privacy e della tranquillità.

Per la sua lettiera potrai quindi scegliere un luogo tranquillo sia dentro che fuori delle mura domestiche.

 

Dove posizionare la lettiera in appartamento

In casa, posiziona la lettiera selezionata in un luogo appartato, abbastanza silenzioso e non troppo trafficato dagli altri abitanti della casa (esseri umani ed eventuali altri animali) e dagli ospiti.

I rumori e le distrazioni potrebbero infatti scoraggiare il gatto che non si sentirebbe a proprio agio.

Non solo: generalmente gli ambienti molto vissuti presentano anche ostacoli al passaggio del micio, come per esempio mobili, cavi, fili ed elettrodomestici, che renderebbero lo spazio scomodo e ostile, certamente non rilassante e raccolto.

Ovviamente il luogo che sceglierai dovrà essere diverso da quello in cui lasci il cibo e l'acqua del gatto. Proprio per la forte sensibilità agli odori infatti, nessun gatto apprezzerebbe questa combinazione.

Alcuni padroni scelgono di mettere la lettiera in bagno, un'area poco visitata da ospiti e invitati.

Se questa è la tua preferenza, potresti scegliere una sabbia per lettiera biodegradabile in cellulosa pura, che garantisce massimo controllo dei cattivi odori e che può essere comodamente smaltita nel WC.

Una nota: ovunque sceglierai di porre la lettiera, ricorda di lasciare la stanza sempre accessibile.

lettiera per gatti biodegradabile

Come abituare il gatto alla lettiera fuori casa

Se vuoi abituare il tuo gatto a fare i propri bisogni in giardino, in terrazzo o sul balcone, sarà meglio scegliere una lettiera chiusa nel caso in cui non ci sia la possibilità di collocare la cassettina sotto una tettoia o comunque in uno spazio riparato dagli agenti atmosferici.

Ad ogni modo, sarà necessario prima di tutto controllare che ci sia la possibilità di installare una gattaiola, ovvero una porticina ricavata nella porta o nella porta finestra che porta al luogo in cui posizionare la lettiera.

Assicurati che il materiale della porta o il vetro possano ospitare una gattaiola, e scegline una adatta per posizione e dimensioni al gatto (o ai gatti) che dovranno utilizzarla.

La presenza di questa agevolazione permetterà al gatto, animale molto autonomo, di uscire al bisogno senza dover richiamare la tua attenzione ogni volta, giorno e notte.

Una importante accortezza: in casa non sentirai il cattivo odore della lettiera, ma i gatti che la utilizzano lo sentiranno! Non dimenticare quindi di pulirla con la stessa frequenza con cui lo faresti se questa si trovasse in casa.

gattaiola portina gatti cani ferplast

Quante lettiere servono se in casa si ha più di un gatto?

Se la tua famiglia felina è composta da più di un elemento, ricordati che i gatti sono animali molto territoriali.

Questo significa che ogni gatto marcherà il proprio territorio ogni volta che utilizzerà la lettiera, e segnalerà così agli altri inquilini che quel determinato spazio gli appartiene.

L'odore di ogni felino allontanerà gli altri, ed è per questo che sarebbe ideale fornire ad ogni gatto una lettiera dedicata.

Non solo: è opportuno anche posizionare ogni lettiera in un luogo diverso all'interno dell'ambiente domestico, così che gli odori non si mescolino e che tutti gli animali possano godere di un luogo privato e confortevole.

 

Perché è meglio non spostare la lettiera dei gatti?

Una volta scelto il luogo perfetto per posizionare la lettiera, fai attenzione a mantenere costante la disposizione spaziale.

Evita quindi di spostarla, sia in un'altra stanza che all'interno della stessa.

I gatti sono animali abitudinari e molto attaccati alla propria routine, e potrebbero non accettare di buon grado novità nell'organizzazione del proprio habitat.

Se non dovessero gradire il cambiamento potrebbero infatti non voler utilizzare la lettiera, ricorrendo così alle stesse soluzioni che metterebbero in atto se la cassettina non dovesse essere sufficientemente pulita.

 

Come tenere pulita la lettiera del gatto

Abbiamo visto l'importanza di mantenere la lettiera del tuo gatto sempre pulita e profumata.

Ma come farlo in modo che questa sia igienica per il tuo animale domestico e per gli altri abitanti della casa?

Come eliminare i cattivi odori, in modo particolare se la lettiera si trova in casa?

 

Lettiere agglomeranti naturali per una pulizia facile e regolare

La prima buona norma è senza dubbio ricordare di eliminare i bisogni del gatto, solidi e liquidi, con regolarità ogni giorno.

Il lavaggio generale della cassettina, inclusivo di disinfezione, è consigliato almeno una volta a settimana.

Per aiutarti a eliminare tutti i bisogni del micio, seleziona una lettiera per gatti agglomerante, che ti permetterà di visualizzare immediatamente anche le urine, le quali formeranno palline di sabbia che potranno essere raccolte e rimosse utilizzando una qualsiasi paletta per lettiere.

Tra le lettiere agglomeranti puoi scegliere una terrina con bentonite naturale, caratterizzata da un eccellente potere agglomerante e una elevata capacità assorbente e di trattenimento di liquidi e cattivi odori.

Oppure opta per una terrina contenente carboni attivi per una completa neutralizzazione degli odori e per un prodotto che non formerà né rilascerà fastidiose polveri durante e dopo l'uso della lettiera.

Ogni volta che togli urina o escrementi, ricorda di aggiungere della nuova terrina pulita, in modo da mantenere sempre un livello di prodotto sufficiente perché il micio possa coprire adeguatamente i propri bisogni.

paletta igienica per lettiera

Come gestire la lettiera del gatto: la pulizia da fondo

Abbiamo detto che la pulizia della lettiera è importantissima e va fatta di frequente, ma come si fa?

La pulizia da fondo, da fare almeno una volta alla settimana, è un'operazione che richiede cura e i giusti prodotti.

Se vuoi utilizzare un detergente pronto, scegline uno ipoallergenico e se possibile dal profumo neutro, così da non disturbare l'olfatto sopraffino del gatto.

Per lo stesso motivo è sconsigliato l'uso della candeggina, dall'odore troppo pungente.

Oppure, puoi preparare una soluzione fai da te per la pulizia della lettiera per gatti.

Ci sono due opzioni molto efficaci:

  1. Lava accuratamente fondo e lati della lettiera con acqua tiepida e sapone per piatti naturale, poi passa con dell'acqua ossigenata, che disinfetterà la cassettina e neutralizzerà i cattivi odori
  2. Strofina la cassettina con aceto bianco e lascia agire per 30 minuti, poi rimuovi con una spugna e acqua calda. Anche in questo caso puoi passare poi con un po' di acqua ossigenata

Solo a questo punto potrai mettere la terrina pulita (se preferisci dopo aver coperto la lettiera con una busta igienica apposita).

Versa terrina per uno spessore di circa 8 cm, così che il prodotto possa assorbire bene e per permettere al gatto di coprire bisogni solidi e liquidi.

lettiera per gatti al silicio lindocat

Come eliminare l'odore della lettiera per gatti: sabbie profumate e deodoranti

L'utilizzo di una sabbia per lettiera profumata o di deodoranti specifici è consigliabile?

L'argomento è controverso e oggetto di dibattiti.

Se è vero che entrambi i prodotti sono assolutamente sicuri per la salute del gatto ed effettivamente capaci di ridurre la presenza dei cattivi odori rimpiazzandola con piacevoli aromi, bisogna ricordare quanto già detto: l'olfatto del gatto è estremamente sviluppato!

Questo significa che alcuni gatti potrebbero non apprezzare profumi sintetici più o meno forti, e potrebbero, ancora una volta, scegliere di non utilizzare lettiere che non abbiano un odore assolutamente neutro.

Vale però la pena provare: scegli terrine di alta qualità e con profumazioni delicate, oppure deodoranti per lettiere completamente naturali da aggiungere alla sabbia che preferisci.

Ti accorgerai subito se il tuo gatto apprezza l'attenzione oppure no.

Nel caso in cui non dovesse gradire, seleziona una qualunque lettiera antibatterica con gel di silicio, classica, con bentonite, carboni attivi oppure utilizza il classico pellet in legno naturale: purché non contenga profumazioni sintetiche aggiunte.

 

Hai bisogno di aiuto? Fidati degli esperti

Se hai ancora dubbi o domande specifiche riguardo la scelta della cassettina e della lettiera per il tuo gatto, o se cerchi un consiglio rispetto ai prodotti da utilizzare per la gestione, la pulizia e la profumazione dei servizi igienici del tuo amico a quattro zampe, contatta gli esperti Millstore.

Personale qualificato e specializzato ti guiderà per trovare la soluzione più adatta a te, al benessere del tuo micio e di tutta la famiglia!

 

Scarica la guida Abbigliamento e accessori per cani di ogni taglia

Articolo precedente Mangime di qualità per uccelli: le 18 soluzioni di Millstore
Articolo successivo Come tenere attivo il tuo cane in casa con i giochi interattivi

Lascia un commento

I commenti devono essere approvati prima di pubblicazione

* Campi obbligatori