Salta il contenuto

Mirtillo Bluetta - v. 18 x 13 cm - Apice Piante

SKU MI08
Esaurito
Prezzo originale €16,90
Prezzo originale €16,90 - Prezzo originale €16,90
Prezzo originale €16,90
Prezzo attuale €13,52
€13,52 - €13,52
Prezzo attuale €13,52
Disponibilità:
Esaurito
Pagamenti Sicuri: Anche a Rate
Costo di spedizione € 7,90
Spedizione gratuita da 79€
Mirtillo Bluetta è un varietà che necessita di terreni molto ricchi di sostanza organica e torbosi, molto precoce; frutti di elevate caratteristiche organolettiche.
Vaso da 18 x 13 cm
ATTENZIONE!!! LE PIANTE VERRANNO POTATE PER IL TRASPORTO.
Pianta arbustiva cespugliosa a portamento eretto, di altezza compresa tra 100 e i 200 cm, con rami e branche semi legnose e fogliame caduco che assume belle colorazioni autunnali, fi oritura decorativa. Grossi frutti blu-violaceo, abbondanti, molto apprezzati freschi o in marmellata. La produzione avviene soprattutto nei rami di due o più anni da gemme miste o a fi ore. I fi ori, generalmente autofertili sono riuniti in grappoli cilindrici, L’impollinazione è facilitata dall’entomofauna. Foglie caduche di forma ovato-allungata, in autunno acquistano il tipico colore rosso. Pianta perenne che può produrre anche per molti decenni.

IMPIANTO: Può essere coltivata in tutta Italia ma teme la siccità e i terreni calcarei. Predilige terreni sciolti, ben dotati di sostanza organica e tendenzialmente acidi, in mancanza, aggiungere nella buca torba concimata acida. Nelle regioni calde può essere protetta da teli ombreggianti. Richiede frequenti annaffi ature. Distanza di piantagione: 0,50 a 1 m.sulla fi la e 200-250 cm tra le file.

COLTIVAZIONE: Coltura rustica, richiede poche cure, irrigazioni di soccorso nel periodo estivo e concimazione minerale equilibrata con prevalenza di azoto in primavera e concimazione organica in autunno inoltrato. Può essere coltivato anche in vaso curando l’irrigazione frequente e la concimazione con concimi a lento rilascio o con fertirrigazione.

POTATURA: Alla piantagione raccorciare leggermente i rami; gli anni seguenti, eliminare i rami vecchi e favore dei nuovi più vigorosi e diradare la chioma per favorire l’illuminazione. Potare durante l’inverno.

TRATTAMENTI: In ambienti asciutti e per coltivazioni hobbistiche di solito non sono necessari trattamenti anticrittogamici, tuttavia sono raccomandati due interventi il primo in autunno ed il secondo alla ripresa vegetativa con Sali di rame e zolfo bagnabile per prevenire le principali avversità.