Salta il contenuto
Guida completa agli attrezzi indispensabili per coltivare orto e giardino

Guida completa agli attrezzi indispensabili per coltivare orto e giardino

Prendersi cura del proprio giardino o coltivare un orto domestico è un hobby sempre più diffuso.

Il contatto con la natura sembra rivelarsi un ottimo antistress contro la frenesia che caratterizza i nostri tempi. Inoltre, secondo diversi studi, questa attività aiuta a mantenersi in forma e fa bene alla salute promuovendo uno stile di vita migliore.

Sta di fatto che il numero di appassionati di giardinaggio e orticoltura è in continua crescita.

Se anche tu fai parte di questa categoria o vuoi iniziare a muovere i primi passi in questo mondo ricco di soddisfazioni, devi sapere che, oltre a scegliere piante, fiori o ortaggi più adatti al tuo terreno e al clima della tua regione, dovrai anche affidarti agli strumenti giusti.

Per ogni operazione che dovrai effettuare esistono infatti attrezzi per orto e giardino specifici che assolvono a funzioni ben precise, a partire da quelli per la preparazione del terreno.

A guidarti nella scelta, oltre alle attività da eseguire, dovranno essere le dimensioni del tuo terreno e il tuo livello di esperienza.

Leggerezza e maneggevolezza sono i requisiti essenziali da tenere in considerazione nella scelta di alcuni attrezzi manuali indispensabili per la lavorazione della terra.

Se disponi di qualche vaso in balcone da adibire a fiori o ortaggi, devi sapere che esistono anche le versioni più piccole, ma di pari funzionalità, degli strumenti più grandi.

In generale, se il tuo giardino o il tuo orto è di dimensioni medio/piccole, per avere tutto l'occorrente per metterti all'opera non dovrai spendere una fortuna.

In questo articolo vedremo:

 

Realizza il tuo primo orto con i nostri semplici consigli

 

Quali sono gli attrezzi indispensabili per fare l'orto?

La fase di preparazione del terreno è fondamentale per il futuro successo del tuo giardino o del tuo orto.

Una terra ben lavorata offrirà alle tue colture le condizioni ideali per la loro crescita ottimale.

Ricorda che per risparmiare tempo e fatica è fondamentale programmare i lavori in base alla condizioni meteo, e che alcuni mesi dell'anno sono indicati per svolgere attività specifiche.

Il periodo ideale per la preparazione del terreno è l'autunno/inverno a meno che tu non viva in una regione particolarmente fredda. In questo caso meglio aspettare la fine delle gelate per rendere la terra lavorabile.

Per prima cosa dovrai smuovere il terreno per portare in superficie gli strati più profondi e ridurre in questo modo la formazione di erbe infestanti.

La scelta degli attrezzi per orto da utilizzare in questa fase dipenderà molto dalle dimensioni del tuo campo o del tuo giardino.

Per orti o giardini di piccole dimensioni sono perfetti i tradizionali attrezzi manuali. Se invece il tuo terreno è di dimensioni piuttosto estese dovrai ricorrere all'aiuto di una macchina a motore.

 

3 Utensili manuali per l'orto che tutti dovrebbero avere

La lavorazione della terra nasce dalla tradizione contadina e da essa derivano anche i suoi strumenti.

Nonostante il passare del tempo, quelli manuali restano i migliori attrezzi per lavorare la terra che non devono mancare anche se hai un terreno di grandi dimensioni.

Fondamentale nella scelta optare per materiali robusti e prestare attenzione alla lunghezza dei manici in modo che sia proporzionata alla tua altezza.

I principali sono:

  1. La vanga, indispensabile per smuovere il terreno in profondità ed eliminare erbe infestanti ed eventuali radici sopravvissute a vecchie colture.
  2. La zappa. Grazie alla sua multifunzionalità, è l'attrezzo più antico e conosciuto per lavorare la terra. Oltre a rompere il terreno in zolle, la zappa serve a eliminare le radici delle erbe infestanti, a scavare canali, a rincalzare le piante, tracciare i solchi per la semina o il trapianto e zappettare intorno alle piante per ammorbidire la crosta superficiale che spesso si crea sul terreno per garantirne l'ossigenazione.
  3. Il rastrello oltre a pulire e livellare il terreno preparandolo per la semina o il trapianto, è utile per incorporare il concime e interrare i semi.

Come puoi vedere, per iniziare a coltivare un piccolo orto o un giardino bastano davvero pochi ed economici strumenti.

Utensili manuali per l'orto che tutti dovrebbero avere

Attrezzi per orto salvaschiena: motocoltivatore e motozappa

Se il terreno è piuttosto esteso e lavorarlo a mano risulterebbe davvero troppo faticoso, puoi farti aiutare da un attrezzo a motore quali la motozappa e il motocoltivatore.

La prima evidente differenza tra le due macchine sta nella presenza delle ruote nel motocoltivatore assenti invece nella motozappa.

Entrambi lavorano il terreno tramite una fresa la cui funzione è quella di rompere le zolle e di rivoltare terreno e radici svolgendo il lavoro che, manualmente, faresti con la zappa.

 

Pregi e difetti della motozappa

Non avendo ruote, la motozappa procede grazie alla trazione della fresa che avanza mano a mano che lavora il terreno.

Le sue principali caratteristiche sono:

  • Ottima per lavorare in profondità, ma piuttosto faticosa nell'utilizzo. Si avvertono gli scossoni dovuti alle irregolarità del terreno attraverso le braccia
  • Permette di scegliere quanto insistere e di lavorare in modo più accurato
  • È maneggevole
  • Perfetta per lavorare tra le file e per girare anche in spazi stretti
  • Si presta a orti relativamente piccoli e anche impervi

Nello shop Millstore potrai scegliere tra diversi modelli di motozappe e ricambi in base alla tue specifiche esigenze.

 

Pregi e difetti del motocoltivatore

Come abbiamo già anticipato, il motocoltivatore è provvisto di ruote ed è questo che determina le principali differenze rispetto alla motozappa.

Questo macchinario:

  • Avanza a velocità costante
  • Rende il lavoro meno faticoso ma è anche meno maneggevole
  • Ha un costo superiore rispetto alla precedente
  • Permette di sostituire la fresa con altri accessori trasformandosi in un strumento multifunzione

Dato anche il prezzo piuttosto elevato, la scelta di questo attrezzo per orto è indicata solo per terreni di grandi dimensioni.

motocoltivatore vs motozzappa

Estirpatori e sarchiatori per rimuovere velocemente le erbacce alla radice

La buona riuscita del tuo orto o giardino richiede anche alcuni lavori di manutenzione successivi alla semina o al trapianto, in particolare per quanto riguarda la pulizia dalle erbe infestanti.

A questo proposito l'estirpatore è uno strumento comodo e pratico per eliminare dal terreno anche le erbacce più ostinate in modo più veloce e meno faticoso.

Altro attrezzo per orto utilissimo è il sarchiatore, un attrezzo manuale dalle molteplici funzioni:

  • Migliora la circolazione d'aria nel terreno
  • Rimuove le erbe infestanti
  • Favorisce la penetrazione del calore solare nel sottosuolo
  • Diminuisce la portata dell'evaporazione dell'acqua garantendo alle radici il giusto livello di umidità

Se scegli di ricorrere a questo strumento, ricorda di fare attenzione a non andare troppo in profondità andando a danneggiare l'apparato radicale delle tue piante.

Esegui la sarchiatura dopo circa quattro settimane dalla semina e, successivamente, solo in caso di siccità in modo da smuovere e ossigenare il terreno inaridito.

 

Calendario Semine e Trapianti in tutta Italia 2022

 

Come scegliere il miglior tagliaerba per il tuo terreno

Se hai un giardino e vuoi tenere il tuo prato sempre curato e in ordine, sicuramente non potrai fare a meno di un tagliaerba.

Manuale, elettrico, a batteria o a scoppio, il criterio fondamentale che dovrai tenere presente nella scelta è legato alle dimensioni del tuo terreno e che possiamo riassumere come segue:

  • Giardini piccoli, fino a 300 mq
    Per un piccolo prato un tagliaerba manuale o a batteria può essere sufficiente altrimenti puoi optare per rasaerba elettrico con larghezza di taglio fino a 33 cm
  • Giardini medi, fino a 500 mq
    Scegli un tagliaerba elettrico, a batteria o a scoppio con larghezza di taglio da 34 a 42 cm
  • Giardini grandi, fino a 1000 mq
    Per giardini di grandi dimensioni opta per un tagliaerba con larghezza di taglio da 43 a 50 cm
  • Giardini molto grandi, oltre a 1000 mq
    In questo caso sarà necessario un tagliaerba falciatutto con motore a scoppio con larghezza di taglio da 51 a 56 cm

Ricorda che il manto erboso per mantenersi bello, forte e sano ha bisogno di interventi regolari e frequenti.

Nella bella stagione dovrai quindi tagliare il tuo prato ogni dieci giorni circa tenendo a mente che l'altezza dell'erba non dovrebbe superare mai i 10 cm, non solo per una questione estetica ma anche e soprattutto per impedire lo sviluppo delle piante infestanti.

 

6 Piccoli attrezzi per coltivare un orto piccolo o in balcone

A prescindere che tu abbia un orto, un giardino e, soprattutto, se disponi solo di qualche vaso in balcone, avrai bisogno di piccoli attrezzi per prenderti cura delle tue piante o dei tuoi ortaggi.

Parliamo di piccoli utensili manuali molti dei quali sono la copia in miniatura degli equivalenti attrezzi grandi, ma specifici nei lavori di precisione e per piccoli spazi.

Vediamo i principali:

  1. Piantatoio utile per piantare le tue piantine nell'orto o nel giardino con estrema facilità
  2. Sarchiello a tre denti, per smuovere la crosta superficiale del terreno permettendo di arieggiarlo e liberarlo dalle erbe infestanti
  3. Zappetta, eventualmente dotata anche di lama bidente, per muovere periodicamente la terra favorendo così anche l'assorbimento dei nutrienti forniti tramite la concimazione
  4. Rastrellino, utile per preparare il letto di semina e interrare i semi
  5. Scopetta, da tenere sempre a portata di mano per rimuovere le foglie morte ed eventuale terra che cade dal vaso
  6. Forbici e seghetti delle più svariate tipologie, a seconda delle operazioni a cui sono destinati come, ad esempio, la potatura o la raccolta degli ortaggi

Oltre a utilizzare gli attrezzi più adatti, quando si lavora la terra è importante anche adottare il giusto abbigliamento, sia per una questione di comodità ma anche e soprattutto di sicurezza.

In particolare, non dimenticare di proteggere le tue mani da graffi, tagli e irritazioni scegliendo la tipologia di guanti più adatta alle tue esigenze: in cotone per lavori leggeri e non pericolosi e più robusti se devi utilizzare forbici e seghetti.

Ricorda inoltre di pulire sempre tutti tuoi attrezzi da orto e giardino dopo l'uso e di riporli in un luogo chiuso e asciutto in modo da evitare la formazione di batteri e ruggine.

zappetta lama quadrata bidente - attrezzi per lavorare la terra

Lasciati consigliare dal tuo rivenditore di fiducia

Abbiamo visto come per prendersi cura di un orto o di un giardino sia indispensabile dotarsi di alcuni attrezzi indispensabili.

L'investimento che dovrai affrontare dipenderà molto dalle dimensioni del tuo terreno e anche dal tempo che avrai da dedicargli.

Infatti, se la tua superficie è medio/piccola, gli strumenti necessari sono decisamente semplici ed economicamente abbordabili.

Il consiglio, soprattutto se sei alle prime armi, è quello di rivolgerti a un rivenditore che sappia consigliarti e guidarti nella scelta degli attrezzi più adatti per il tuo orto o per il tuo giardino in base alla tipologia del tuo terreno e alle attività che devi svolgere.

Il team di esperti Millstore è tua disposizione per fornirti tutte le informazioni di cui hai bisogno e per supportarti nella scelta sia degli attrezzi che di semi, piante, sistemi di irrigazione, concimi e di tutto il necessario per coltivare con successo il tuo orto e per avere un giardino sempre perfetto.

Con la comodità di ricevere la merce direttamente a casa tua in 24/48 ore.

 

Realizza il tuo primo orto con i nostri semplici consigli

Articolo precedente Le 4 migliori varietà di patate da semina: le proposte di Millstore
Articolo successivo Guida alle patate spunta: raccolta, concimazione e accorgimenti colturali

Lascia un commento

I commenti devono essere approvati prima di pubblicazione

* Campi obbligatori